Messaggio

Le Troiane

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOMarco Bernardi porta in scena Le Troiane di Euripide, coniugando il linguaggio teatrale con video e servizi di telegiornale, per denunciare l'orrore della guerra. Un orrore senza fine, narrato dalle donne che guardano impotenti le macerie della città amata, in attesa del proprio destino. Donne che danno la vita e la vedono massacrata, che piangono mariti, figli e padri. Parte dolente dell'umanità che subisce la guerra, la parte migliore che non farebbe mai la guerra. Euripide capostipite dei pacifisti, ha scritto contro la guerra nel 415 a.C., e non avrebbe mai immaginato che la crudeltà umana chiedesse ancora un insensato tributo di sangue, paludato da tatticismi economico-politici, fanatismi religiosi o rigurgiti di nazionalismi fuori dal tempo. Le Troiane ferite dalla guerra, ma capaci di denunciarne la tragica inutilità, ridotte in schiavitù ma non al silenzio.

Clotilde Spadafora