Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Cultura

IUSgustando: gara culinaria tra avvocati e magistrati

IUSgustando, festeggia i suoi primi dieci anni di attività ufficiale rendendo omaggio al ricordo di un grande magistrato, il Presidente Filippo Paone, Socio ed ideatore, insieme all'avv. Antonella Sotira e al Consigliere Antonello Racanelli, della singolare sfida ai fornelli fra avvocati e magistrati. Se la Giustizia è cotta, meglio farla cucinare da grandi giuristi e con leggerezza e allegria affrontare i delicati temi del "Food safety and Food security"e degustare le eccellenza enogastromiche scelte dall'Accademia Mondiale di Gastronomia Chaine des Rotisseurs. Il convivio "De gustibus disputandum est...."vedrà in gara cinque magistrati e cinque avvocati che in uno show cooking dal vivo, con l'ausilio degli Chef Sandro Masci, Giuseppe Amato, Ernesto Casacchia, Andrea Misseri Sara Papa e Fabio Campoli, delizieranno il palato della Commissione Ufficiale di Degustazione composta dal Presidente del Tribunale di Roma dott. Mario Bresciano, dai Presidente degli Ordini degli Avvocati di Roma e di Rieti, dalla Presidente della Fondazione Alberto Sordi Stefania Binetti, dai magistrati Caterina Garufi, Salvatore Cosentino e Lorenzo Pontecorvo, dai membri del Consiglio Nazionale Chaine des Rotisseurs Anna Accalai e Francesco Casellato, dal Sommelier e Grand Cerimoniere della Presidenza del Consiglio Alessandro Scorsone, dall'attrice teatrale Silvia Siravo dalla cantante Giò di Sarno e capitanata dalla madrina della gara Matilde Brandi. Ad accogliere gli ospiti nella Grande Sala Dei Cesari del Crowne Plaza St.Peter's, la mostra fotografica "La Giustizia è cotta" con le immagini più intense di questo primo decennio di Ars Coquinaria Iuridica, e un reportage sull'opera di Don Alessandro dè Spagnolis fondatore della onlus Africa Project a cui è destinata la raccolta fondi dell'asta benefica di fine serata che verrà battuta dalla Socia Sara Iannnone. Ai premi "Eccellenza IUSgustando- Chaine" per il miglior piatto in gara, Fantasia giuridica per il più creativo nomen iuridico del piatto, Frangipane per la migliore attività di solidarietà sociale, in questa edizione si aggiunge il Premio Filippo Paone che verrà assegnato a chi incarna con il suo operato l'adesione alla massima del Siracide che sintetizza lo spirito di IUSgustando il palato distingue al gusto il buon vino, così come la mente assennata distingue il buon diritto. E per restare in tema di brocardi dulcis in fundo, con trionfi della gola con le delittuose Sorprese di baba panna e cioccolato della Maître Chocolatier Luisa Proietti.


Add a comment

Giuseppe Verdi, genio universale

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLONella stupenda cornice della sala d'onore di Palazzo Braschi, sede del prestigioso Museo di Roma, posto in uno degli angoli più belli della capitale tra Corso Vittorio Emanuele e Piazza Navona, si è svolto un concerto lirico conclusivo dei festeggiamenti in onore del bicentenario della nascita del nostro colosso musicale Giuseppe Verdi. L'evento, da sottolineare gratuito, è stato organizzato dall' Associazione culturale Ottavia presieduta da Michela Caruso, in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura di Roma Capitale , del Museo di Roma e del suo Dirigente Architetto Mattera, con il sostegno di Studio 12 e della sua Direttrice Isabella Peroni che la stessa Caruso definisce una "vera mecenate per la musica il teatro e la cultura". Nella sala affrescata, gremita di gente per l'occasione, alla quale si accede per stanze museali con veri capolavori di pittura, scultura, pregiatissimo mobilio, sono state eseguite arie tratte da alcune delle opere liriche più conosciute di Giuseppe Verdi. Accompagnati al pianoforte dal Maestro Antonio Maria Pergolizzi, dal 1990 Maestro Sostituto al Teatro dell'Opera di Roma, si sono esibiti cantanti di prim'ordine e respiro internazionale: il soprano Susanne Bungaard, anche insegnante presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma, ha eseguito meravigliosamente e con splendidi filati "Sul fil d'un soffio etesio" tratto dal Falstaff , "Ave Maria" dall'Otello e il duetto con il tenore Mario Lombardi "Parigi o cara" da La Traviata; il mezzosoprano Alessandra Franceschi ha cantato con maestria e voce piena le celebri arie "Stride la vampa" e "Re dell'abisso" da Un Ballo in Maschera e Il Trovatore oltre al duetto del IV atto dell'Aida con il Tenore Mario Leonardi il quale ultimo ha eseguito con voce potente anche "O tu che in seno agli angeli" da La forza del destino, "De' miei bollenti spiriti" da la Traviata. Infine il basso-baritono Howard Ray ha fatto ascoltare con voce imponente e scura "Il lacerato spirito" e Ella giammai m'amò" dal Simon Boccanegra e Don Carlo. L'evento è stato di alto livello. I cantanti hanno accontentato il pubblico che chiedeva il bis eseguendo il celebre "Brindisi" tratto da La Traviata. Il concerto è stato organizzato per rendere omaggio al genio incontrastato di Giuseppe Verdi, reso tale dalla sua capacità di mettere in musica sentimenti e drammi che da ogni tempo e in ogni luogo agitano l'animo umano. Sono emozioni forti quelle descritte o evocate dalla musica di Verdi e che si sono rese palpabili ancora una volta per il pubblico presente in sala, attraverso le voci espressive degli interpreti esibitisi per l'evento. Verdi quindi genio universale in quanto capace di esprimere attraverso l'arte sentimenti appartenenti all'umanità. Cio'che ha avuto occasione di sottolineare anche Michela Caruso nell'introduzione alla serata, "Verdi è genio non solo italiano ma anche europeo e del mondo in quanto le sue opere prendono ispirazione anche da grandi stranieri quali Shakespeare, Hugo, Scheele.., e le ambientazioni delle sue opere spesso sono collocate fuori dai confini italiani".

Ambra Lattanzi


Add a comment

Prima del silenzio

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOTrent'anni dopo, torna in scena Prima del silenzio, scritto da Patroni Griffi per Romolo Valli. Leo Gullotta interpreta magistralmente il poeta desolato dall'incapacità della parola di raggiungere una comunicazione profonda, di riuscire a raccontare la vita prima del silenzio della morte. In uno spazio indefinito, scelto dal regista per rappresentare il confine labile tra presente e passato, il poeta affronta la Moglie, il Figlio e il Maggiordomo, incarnazione di una vita per lui insostenibile, che si è lasciato alle spalle, dedicando la sua attenzione al Ragazzo, in un'ultima ricerca di vitalità e di futuro. Il suo disagio appartiene alla nostra quotidianità, più che mai alle prese con una comunicazione di sms, twitter, face book, che ha abdicato alla ricerca della parola adatta a vestire un sentimento.

Clotilde Spadafora


Add a comment

Premio letterario RI.P.DI.CO.

ripdicoIl 15 luglio prossimo nella splendida cornice del Circolo Canottieri Roma si terrà la serata di premiazione delle opere letterarie partecipanti al PREMIO LETTERARIO RI.P.DI.CO. SCRITTORI DELLA GIUSTIZIA Edizione 2014. Queste le opere finaliste: NARRATIVA SAGGISTICARoberta Gallego "Doppia Ombra" (TEA Editore) Erminio Amelio "L'omicidio di Nicola Calipari" (Rubettino Editore); Guido Marcelli "Cercando Kafka" (Novecento Editore) G.Fiandaca e S.Lupo "La mafia non ha vinto" (Laterza Editore); Giorgio Orano "I colori esclusi dall'arcobaleno" (Aracne Ed.) Lionello Mancini "L'onere della toga" (BUR Rizzoli Editore). La giuria sarà costituita da illustri personalità: UMBERTO APICE — magistrato (presidente Premio); ADOLFO di MAJO - avvocato, professore universitario; MARCELLO FOSCHINI - avvocato, professore universitario; TOMMASO FROSINI - costituzionalista, professore universitario; CESARE MILANESE - scrittore; CLAUDIA VALERIO PAGAN - saggista; PIERFRANCESCO PAOLINI - scrittore, traduttore; MIMMO LIGUORO — giornalista televisivo, scrittore; ELIGIO RESTA — ordinario di Filosofia del Diritto; BRUNO CAPPONI - avvocato, professore universitario, scrittore; ALESSANDRO FERRETTI — avvocato (segreteria); STEFANO NICITA - avvocato (organizzazione). 


Add a comment

"Socialdemocrazia l'altra voce dell'Europa"

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOPerchè in Italia, diversamente che in vari altri Paesi d'Europa, soprattutto centrosettentrionale, non s'è mai sviluppata una vera socialdemocrazia, capace di diventare – come in Inghilterra, Germania, Paesi scandinavi - forza trainante del governo del Paese? Perchè il nostro Paese continua a rimanere, in sostanza, la terra delle due Chiese, cattolica e comunista? A queste domande tenta di rispondere l'ultimo libro di Giuseppe Averardi, parlamentare a lungo membro della Direzione dello storico Partito socialdemocratico di Saragat, già direttore della rivista d' area riformista "Ragionamenti", e autore di vari saggi di storia contemporanea: "Socialdemocrazia l'altra voce dell' Europa- Un' uscita di sicurezza per l' Italia" (Roma, Data News ed., 2014, pp. 327, €. 20,00). Il saggio è scritto non solo da Averardi, ma anche da altri giornalisti, già collaboratori di "Ragionamenti": come Enrico Moratti, già Vicedirettore del GR 3, recentemente scomparso, e Fabrizio Federici (che ha curato, in particolare, i capitoli sulle socialdemocrazie svedese e austriaca, e l'intervista-prefazione a Franco Ferarrotti, "decano" dei sociologi italiani, Premio 2001 per la Sociologia dell' Accademia dei Lincei). Averardi e i suoi collaboratori focalizzano il patrimonio di esperienze e lezioni per il futuro accumulato, invece, dalle grandi socialdemocrazie europee: il laburismo britannico, dalla Society" al "NewLabour" di Blair; la socialdemocrazia tedesca, col suo storico Congresso di Bad Godesberg del 1959, grande "resa dei conti" del socialismo democratico col marxismo dogmatico e ripiegato su sé stesso. Federici ripercorre il lungo governo della socialdemocrazia svedese (1932-1976 e poi dall' 82 al 2006), col suo irripetibile contributo alla creazione d'un Welfare State che resta tuttora tra i piu' efficaci del mondo. E ricorda il grande interesse mostrato negli anni '30, da un Roosevelt ancora incerto nel delineare il New Deal, prima ancora che per la Svezia socialdemocratica (1936), per l'Italia fascista(1934): che, effettivamente, rappresentò uno dei primi esempi di politica economica fortemente keynesiana (tale, infati, da far risentire assai poco, all' Italia, le conseguenze mondiali della grande crisi esplosa in USA nel 1929). Il saggio, infine, analizza le prospettive del Welfare State europeo oggiAggiungi un appuntamento per oggi, tra crisi incalzante e difficili, quanto però doverose, prospettive di rilancio.


Add a comment
Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto