Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Eventi

Ius Gustando: avvocati e giudici in cucina

dsc_1117In omaggio alla Dichiarazione d'Indipendenza Americana, il 4 Luglio, nella Sala Belle Arti del Rome Cavalieri Waldorf Astoria, avvocati e magistrati romani, si sono riuniti per la VIII edizione del Simposio Gastronomico IUSgustando organizzato dagli avv.ti Antonella Sotira, Massimiliano Bonifazi e Angela Modafferi, e hanno sancito il "diritto alla felicità" . A dare il via all'originale kermesse di Ars Coquinaria Iuridica, Michele Placido con la bellissima poesia di Gozzano dedicata alle donne che "mangiano le paste" e la poesia "La giustizia è cotta" composta dall'avv. Tommaso Marvasi. A capitanare la Giuria Tecnica di Degustazione, il Maestro Gianfranco Vissani. In rappresentanza della magistratura i Consiglieri del CSM Antonello Racanelli, Paolo Auriemma, il Presidente Sergio Santoro, il Presidente della Corte di Appello di Roma Giorgio Santacroce, il Consigliere Prof. Umberto Apice, i Presidenti Paolo De Fiore, Ciro Monsurrò, Anna Maria Franchini. In rappresentanza dell'avvocatura il Segretario dell'Ordine degli Avvocati di Roma Pietro Di Tosto, il Consigliere Tesoriere dell'Ordine di Roma Donatella Cerè, il Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Rieti Luca Conti, il Consigliere dell'Ordine Avvocati di Roma Antonio Conte. Terzi estranei alle due categorie in gara, per garantire l'imparzialità del "giudicato" la cantante Giò Di Sarno, l'On. Italo Bocchino, l'On. Domenico Naccari, il Presidente di Prodomed Silvana Campisi, il Presidente Giuseppe Chiaravalloti. Presenti alla cerimonia anche l'avv. Romolo Reboa direttore della rivista Ingiustizia con la moglie dr.ssa Clotilde Spadafora. Le squadre si sono affrontate in un "derby culinario" per la preparazione, dinanzi a tutti i presenti, di due diversi tipi di cous cous sotto l'alto "patrocinio" dello chef Alessandro Vassallo e dal direttivo IUSgustando: avv. Teresa Sotira (vincitrice dell'edizione 2007), avv. Marianna La Malfa (vincitrice 2009), avv. Rosario Mannimo, dott.ssa Caterina Garufi ( vincitrice 2010) , dott.ssa Rosalba di Giulio (vincitrice 2006), avv. Lucilla Anastasio ( vincitrice 2011); Il premio di squadra "Diritto alla Felicità" è stato assegnato al cous cous "favor innocentia favor felicitas" preparato dalla squadra dei magistrati Anna Maria Fasano, Massimo Urbano, Mario Dovinola, Francesca Russo, Letizia Golfieri, Alida Montaldi; il premio "Fantasia Giuridica", all'avv. Anna Buttafoco per la splendida torta "Human Rights Cake": una costituzione italiana, adagiata sulla bandiera americana, con l'art.2 "riscritto" con l'inserimento del diritto alla felicità quale diritto inalienabile di ogni uomo, che nella sfida del 7 giugno ha suscitato grande entusiasmo in tutti i presenti. Il premio degustazione con doppio riconoscimento per l'eccellenza "Chaine des Rotisseur", è stato assegnato agli avvocati Maurizio Brizzolari e Vito Massimo Fulminante per il "bacalus in ius naturale". Assegnati anche i premi Miglior Contorno all'avv. Grazia Maria Gentile per "tripudio di tuberi con privilegio di miceti", Miglior Primo Piatto all'avv. Niceta Attanasi del Foro di Tivoli per i ravioli "nullun crimen sine lege: trasgressive felicità", Miglior antipasto al Sostituto Procuratore dott.ssa Assunta Cocomello per "happy rolls di verdure incensurate", Miglior Dolce al Presidente Alida Montaldi e al Presidente Nuccia Cappuccio per " Capri: spaccio di bellezze stupefacenti". Anche questa volta, magistrati e avvocati si sono battuti per un fine benefico: il finanziamento del progetto di formazione cargiver della Sezione di Roma dell'Associazione Nazionale Sclerosi Multipla. A dare il via all'asta, l'attrice Antonella Ferrari, testimonial ufficiale della AISM e il Tesoriere dell'Ordine avv. Donatella Cerè, mentre la madrina della gara, Matilde Brandi, oramai consacrata pittrice, ha generosamente donato una sua tela creata per IUSgustando che è stata acquistata, come consuetudine, dal Consiglio Dell'Ordine degli Avvocati di Roma, per contribuire alla causa benefica scelta in questa edizione del Simposio.

Vanessa Pinato


Add a comment

Mundiavocat

mundiDal 1 al 10 giugno 2012, più di 1800 colleghi si sono riuniti a Rovigno (CROAZIA) per la 16esima edizione del Mundiavocat, la Coppa del Mondo di Calcio degli Avvocati. Settantatrè quadre di 4 continenti rappresentanti di Africa, America, Asia ed Europa. Tra queste, 38 squadre hanno partecipato al torneo Classic (aperto a tutti) e 35 al torneo Master. (riservato agli avvocati over 35). Oltre 250 partite, 677 gol, 6000 litri d'acqua consumati e qualche cartellino distribuito (giallo o rosso a seconda dei casi). Questo lo score di un mondiale vissuto all'insegna dello sport, della passione, dell'allegria, del divertimento:  • per il torneo CLASSIC ha vinto l'OAB Minas Gerais Classic (Brasile) al termine di una finale combattuta ed emozionante disputata contro i colleghi di Dacia Felix (Romania); • per il torneo MASTER ha vinto le selezione degli Avvocati di Messico al termine di una bella finale giocata contro i colleghi Argentini. L'Ordine di Roma, campione uscente, ha come sempre recitato un ruolo da protagonista. Il team capitanato dall'Avv. Francesco Chiappetta ed allenato dall'Avv. Franco Pascucci in collaborazione con l'Avv. Andrea Celletti (allenatore – giocatore), pur non perdendo nemmeno una partita è uscito dal torneo in semifinale, sconfitto ai rigori dai futuri campioni del Messico. L'entusiasmo ed il buon umore di tutte le squadre hanno animato la città di Rovigno, tra serate danzanti, canti, balli e scambi di idee sulla professione di avvocato esercitata nel proprio paese. Un mix di culture, di esperienze, di idee, unite da un'unica passione ...il calcio.

Fabio Di Marco

Avvocato del Foro di Roma


Add a comment

Avvocati no liberalizzazioni

copertina-ridotta_-283x300Il 22 giugno p.v. alle ore 12.30 presso il Circolo "Due Ponti" di Romasi terrà la conferenza stampa per la presentazione del libro "Avvocati no liberalizzazioni" dell'avv. Carlo Priolo, presentazione a cura dell'avv. Nicola Colavita, introduzione dell'Avv. Giovanni Quarzo, coautori Avv. Gianni di Matteo e Avv. Laura Matteucci. La domanda globale dei servizi professionali è insufficiente ad assorbire l'intera offerta da parte di un numero crescente di professionisti e parimenti ad assicurare la piena occupazione nelle libere professioni, anche perché diminuendo il reddito delle persone la richiesta dei servizi professionali tende a flettere, questo il tema centrale del libro "Avvocati NO liberalizzazioni" scritto da Carlo Priolo. Per aumentare beni e servizi, vale a dire il prodotto nazionale, occorre impiegare quantità maggiori di lavoro e di capitale, oppure migliorare l'efficienza con le risorse esistenti, migliorando la produttività e i metodi di produzione. Si è soliti usare come misura della produttività il valore aggiunto per lavoratore per ora lavorata. Ma il livello effettivo di occupazione è determinato dalle dimensioni della domanda aggregata e dalle iniziative degli studi professionali per soddisfarla. Tuttavia, la domanda aggregata potrebbe non aumentare, risultare stabile o diminuire. Allora gli studi professionali, constatando che l'attività esercitata è più che sufficiente a soddisfare la domanda aggregata, cercano di ridurre in misura adeguata l'attività professionale e le ore di lavoro, quindi l'impiego di collaboratori. Nel caso del mercato delle libere professioni, in particolare della professione forense, la domanda aggregata è determinata dal numero delle cause che vengono attivate ogni anno, che secondo le statistiche sembra un dato costante (non aumentano e non diminuiscono). Creare nuove opportunità di lavoro, debellare la disoccupazione si può, ma i dati quantitativi mostrano che deve salire la qualità. Se cresce il numero degli avvocati occorre conquistare nuovi territori per l'agire forense, con il trasferimento di competenze attualmente attribuite a magistrati ed ufficiali giudiziari. Un duplice effetto positivo: ampliare l'area della competenza professionale per assicurare lavoro ad un numero crescente di avvocati e deflazionare il carico giudiziario (10 milioni di processi pendenti). Il libro affronta anche i temi dei debiti sovrani, del credit crunhc, della spending review, della spesa pubblica, nonché, una nuova governance degli Ordini professionali.


Add a comment

A teatro con...Le cognate

cognateIl Teatro della Cometa, nel corso della rassegna "Tuttinscena" mette in scena, nei giorni 17 e 18 giugno, lo spettacolo " Le cognate" di Michel Tremblay, per la regia di Stefano Moretti, presentato dalla compagnia amatoriale " Uscita di Insicurezza", al suo primo debutto. Nel lontano 1968, il giovane autore canadese scrive un testo impietoso e crudele per dipingere la società consumistica femminile del proprio paese, che è, ancora oggi, attualissimo. In una casa di provincia una donna vince ad un concorso un milione di punti che le permetteranno di comprarsi ciò che ha sempre sognato: mobili, elettrodomestici...insomma tutto ciò che può far morire d'invidia il vicinato! E proprio le vicine sono chiamate dalla vincitrice nell'arduo compito di farsi aiutare ad incollare i punti. E qui nello spazio limitato delle pareti domestiche, tra incollaggi e civetterie, che emergono le personalità di queste drammaticamente comiche figure femminili. Ma scavando a fondo nel testo, oltre alla frustrazione, cattiveria e stupidità delle casalinghe di Tremblay, il regista Moretti assieme alle "sue donne" protagoniste di questa piece, hanno trovato e provato a mettere in scena anche qualcos'altro...qualcosa di puro, incontaminato. E ognuna lavorando, con passione e dedizione, sul proprio personaggio "svelano" e "liberano" le casalinghe dai cliché donando loro e donandosi esse stesse una speranza. Attraverso la storia dei bollini abbiamo voluto mettere in scena ciò che accade nella vita quotidiana ossia la stigmatizzazione degli individui e in particolare delle donne - affermano il regista Moretti e le attrici della compagnia (che ho incontrato durante le prove, alla fine di una lunga giornata di lavoro, ma con il sorriso e la passione che le accomuna ) - che sovente vengono etichettate! Un pretesto quindi quello dei bollini per dimostrare che l'apparenza inganna e che le donne al di là dei clichè e delle piccole isterie sono un fiume di energia.... E ed è proprio così a guardare questa meravigliosa compagnia di donne che, nonostante tutte le difficoltà che il lavoro e la vita propone loro ogni giorno, si sono lanciate con entusiasmo e dedizione in questa avventura!

REGIA: Stafano Moretti

CAST: Maria Serena Benanzoni, Francesco Carta, Cristina D'Amico, Anna Fresia, Ludovica Gioia, Letizia Lepore, Stefano Moretti, Melania Santoro, Clotilde Spadafora, Angela Tirrò, Antonella Tonetti.

ACCONCIATURE: Apparenza

TRUCCO: L'Ile Du Soleil

 

Uscita d'Insicurezza

L'insicurezza è quella vocina stridula che, ogni volta che stai per buttarti, ti blocca.

Ma non ti vergogni?

Ma alla tua età ancora insisti?

Ma ci pensi a che dirà LAGGENTE!

Tanto...figurati, andrà male. Te la fai sempre facile, poi vedrai...

T'avverto, stavolta non venire a piangere da me, eh!

Così quella voglia di provare a raggiungere quel sogno, s'allontana, e quello che ti piacerebbe fare somiglia all'orizzonte, che si sposta sempre oltre ogni passo che fai.

Eppure arriva un giorno, all'improvviso, che quella vocina stridula proprio non la vuoi ascoltare, sarà perché sei insieme ad altre voci che esprimono lo stesso desiderio.

Insieme proviamo ad uscire dal percorso tracciato, e mettiamo in scena un testo che parla di donne, "Le cognate", di Tremblay, e recitiamo, aiuto aiuto, in un teatro per attori professionisti.

Se ci buttiamo, buttiamoci alla grande!

La paura è tanta, ma il sostegno che ci arriva dall'affetto e dalla presenza delle persone che ci sono vicine in questa esperienza, ci darà il coraggio di salire sul palcoscenico e fare del nostro meglio.


Add a comment

Scrittori della Giustizia - Premio RI.P.DI.CO.

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOE' bandito, per l'anno 2012, il premio letterario RIPDICO – SCRITTORI DELLA GIUSTIZIA, per iniziativa del Centro Studi di Diritto Fallimentare e Societario di Roma e di RI.P.DI.CO. ( Rivista parlata del diritto concorsuale ), enti che si prefiggono finalità di diffusione della cultura giuridica. Il Comitato organizzatore è composto da: dott. Umberto Apice, avv. Corrado De Martini, avv. Alessandro Ferretti, avv. Flavio Musto. Il premio ( di euro 2.000,00 per una o più opere, come meglio previsto al successivo punto 6 ) verrà assegnato nel corso dell'estate 2012 in data e luogo che saranno idoneamente resi pubblici. Al premio potranno concorrere opere pubblicate in lingua italiana da uno scrittore vivente, che riguardino, in tutto o in parte, temi attinenti alla giustizia o che siano ambientate nel mondo della giustizia o che comunque offrano spunti di riflessione sulla giustizia. Le opere finaliste non potranno essere più di cinque e saranno quelle, che, segnalate da un elettore o dallo stesso autore entro il 30 maggio dell'anno 2012 - con l'invio di ( almeno ) sei copie alla Giuria - siano state prescelte, insindacabilmente, dalla Giuria stessa. Gli autori delle opere prescelte, presenti la sera della premiazione, parteciperanno alla gara, che avrà luogo a seguito della presentazione dell'opera da parte di un membro della Giuria e della lettura di stralci del libro. Risulterà vincitore l'autore che, al termine della manifestazione, riceverà maggiori voti. La Giuria si riserva il diritto di assegnare, oltre al primo, ulteriori premi, sulla base dei voti espressi, o anche di assegnare il premio a più opere ex aequo, sulla base delle indicazioni risultanti dal voto. Hanno diritto al voto: i componenti della Giuria, i professionisti iscritti al corso annuale di RI.P.DI.CO., i componenti del Comitato Scientifico RI.P.DI.CO. e tutti coloro che collaborano attivamente alla Rivista. Per la raccolta e per lo spoglio dei voti sarà costituito, nominato dal comitato organizzatore, un seggio elettorale composto da un Presidente e due scrutatori, scelti tra gli aventi diritto al voto. L'invio dev'essere fatto al seguente indirizzo: RIPDICO – Scrittori della giustizia, viale Tito Livio, 67 – 00136 – ROMA. Per ulteriori informazioni, gli interessati possono collegarsi al sito: http://ripdico.wordpress.com.

Vanessa Pinato


Add a comment
Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto