Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Magistratura

Corte Costituzionale: Gaetano Silvestri Presidente

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOGaetano Silvestri è il nuovo presidente della Corte costituzionale. E' stato eletto con otto voti, contro i sette di Luigi Mazzella, nominato vicepresidente. A comunicare il risultato del voto è stato il segretario generale della Corte, Giuseppe Troccoli, al termine delle procedure. Il nuovo Presidente, rimarrà in carica fino al 28 giugno 2014, quando scadranno i nove anni di mandato.


Add a comment

Prestipino nuovo Procuratore aggiunto

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOIl plenum del Consiglio superiore della magistratura ha nominato Michele Prestipino procuratore aggiunto a Roma. La nomina, unica proposta portata in plenum dalla quinta commissione, competente per gli incarichi direttivi, è stata votata all'unanimità. Prestipino,  prende il posto di Alberto Caperna, morto a ottobre dello scorso anno, tornando così a lavorare a fianco del procuratore Giuseppe Pignatone, già suo capo a Reggio Calabria. In magistratura dal 1984, Prestipino è stato pretore ad Avezzano dal 1985, poi magistrato di sorveglianza a L'Aquila dal 1992, sostituto procuratore a Palermo dal 1996; da novembre del 2008 è procuratore aggiunto a Reggio Calabria, e con delibera del gennaio 2009 è stato applicato come sostituto procuratore a Palermo. Al suo attivo ha numerose e importanti indagini su mafia e 'ndrangheta


Add a comment

Catello Pandolfi Presidente Corte Appello Roma

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOA seguito della nomina del dott. Giorgio Santacroce a Presidente della Suprema Corte di Cassazione, a rivestire il ruolo di Presidente Vicario della Corte di Appello di Roma è stato chiamato il magistrato Catello Pandolfi, già Magistrato delegato alla Sorveglianza del personale e dei servizi dell' UNEP ROMA oltre che Presidente di sezione.


Add a comment

Le trovate della Suprema Corte

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOProsegue l'attività demolitrice della Suprema Corte. L'ultima perla è la sentenza SS. UU. n. 3033/2013 con la quale si fa carico all'appellante - ricorrente per Cassazione, della mancata produzione in appello da parte dell'appellato di un documento da questi prodotto in primo grado, ma non più in appello, che, a giudizio dell'appellante - ora ricorrente, confermerebbe la fondatezza delle censure da lui svolte con l'appello e riproposte col ricorso alla sentenza di primo grado. La Cassazione opina che poteva l'appellante munirsi delle copie degli atti prodotti dall'appellato in primo grado a mente dell'art. 76 cpc e se non l'ha fatto imputet sibi. Alla violazione del dovere di lealtà e probità sanzionato solennemente dall'art. 88 c.p.c., che resterebbe all'evidenza violato dall'appellato nel caso in esame, non fa riscontro, secondo la Suprema Corte, il dovere del Giudice di desumere argomenti di prova dal "contegno" delle parti a mente dell'art. 116 cpc. Peggio per l'appellante se non si è fatto rilasciare dal cancelliere copia dei documenti prodotti da controparte, come poteva a mente dell'art. 76 disp. att. cpc, "osservate", come prescrive la norma, "le leggi sul bollo". Ancora una volta la Suprema Corte predispone trappole mortali nelle quali seppellire per sempre i ricorsi e con essi la ragione e il torto. Dopo la storica invenzione dell'autosufficienza del ricorso, dopo la scoperta della motivazione per relationem, dopo la "motivazione semplificata" per circolare presidenziale, ecco un'altra trovata che nasconde le vere ragioni di tale perseverante strategia: fare presto anche se male, smaltire l'arretrato e soprattutto scoraggiare i potenziali ricorrenti. Le pronunce di inammissibilità e di rigetto dei ricorsi trionfano nelle aule austere ma sorde della Cassazione. Per dare un modesto contributo all'impegno della Corte mi permetto suggerire, a sostegno di talune pronunce di rigetto e/o di inammissibilità dei ricorsi, una motivazione breve ma efficace che porrebbe l'estensore al riparo da impegni dialettici e mentali, quella storica del Marchese del Grillo indirizzata ovviamente ai ricorrenti e per essi ai loro Difensori. In alternativa, l'ho detto più volte, si potrebbe attingere dal Guicciardini l'esempio dei Giudici Turchi che decidevano quasi a caso con la conseguenza, verificata dalla statistica, che almeno la metà delle loro sentenze erano giuste. Potrebbero insomma i Giudici, adottando l'una o l'altra delle due soluzioni che ho proposte, sottrarsi all'impegno logorante di imitare Protagora o Gorgia....... Gli avvocati cassazionisti intanto assistono inermi all'impegno demolitrice della Suprema Corte limitandosi a qualche commento circospetto ma quasi mai benevolo. Forse anche gli avvocati cassazionisti avrebbero bisogno di una rappresentanza a cinque stelle che, per protesta, organizzi l'occupazione, non dico, Dio ne liberi, dell'aula Magna della Suprema Corte, ma almeno dei giardinetti antistanti il Palazzaccio. Sarà il caso di parlarne con Beppe Grillo.

Giorgio della Valle*

Avvocato del Foro di Roma


Add a comment

Droga: consumo di gruppo non è reato

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOÈ "penalmente irrilevante" il consumo di gruppo di stupefacenti sia in caso di "mandato all'acquisto", sia in caso di "acquisto comune". Lo hanno deciso le Sezioni Unite penali della Cassazione, rispondendo al quesito se sia reato il consumo di gruppo di stupefacenti dopo l'introduzione della legge Fini-Giovanardi del 2006. Le motivazioni della decisione si conosceranno con il deposito. In particolare, la Cassazione ha dovuto decidere sul contrasto giurisprudenziale in base al ricorso presentato su una sentenza del Gup di Avellino che il 28 giugno 2011 aveva dichiarato non luogo a procedere nei confronti di un uomo "perché il fatto non sussiste", appunto, per il reato di uso di stupefacenti. In particolare, la questione esaminata oggi dalla Cassazione era: "Se a seguito della novella introdotta dalla legge n. 49 del 2006, il consumo di gruppo di sostanze stupefacenti sia o meno penalmente rilevante, nella duplice ipotesi di mandato all'acquisto o dell'acquisto comune". Le Sezioni Unite, presiedute dal primo presidente Ernesto Lupo, in pubblica udienza hanno appunto deciso che "è penalmente irrilevante in entrambe le ipotesi".


Add a comment
Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto