Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Avvocati in campo per la giustizia: impegno per smaltire l'arretrato

Storica affluenza delle rappresentanza dell'avvocatura: presenti Oltre 130 Ordini forensi (su 165), Unioni, Cassa forense, Oua e Associazioni riuniti a Roma alla Camera dei deputati per iniziativa del Cnf per controproporre una strategia di ripresa che garantisca i diritti dei cittadini. ""Le misure di stabilità in materia di giustizia e professioni mortificano il diritto a una giustizia giusta". Gli avvocati avvertono il prossimo governo: "sui principi della manovra che andranno disciplinati diremo la nostra anche con eccezioni di incostituzionalità e non ci faremo intimidire. Il mercato non ci fa paura se le regole sono chiare e non suggerite dai grandi centri di interesse". Il presidente del Cnf Guido Alpa snocciola la ricetta alternativa per scrollarsi di dosso "misure odiose, che accrediscono gli avvocati anche nell'esercizio della loro attività professionale" in una gremitissima riunione di rappresentanti di oltre 130 Ordini forensi, Unioni e Associazioni, riuniti a Roma per fare il punto della situazione nell'aula dei gruppi parlamentari di Montecitorio, proprio ad un passo dall'Aula dove si sta approvando il ddl stabilità, che gli avvocati criticano nel merito. "Siamo pronti dare il nostro contributo per restituire ai cittadini una giustizia giusta", dichiara Guido Alpa, presidente del Cnf. Si tratta di misure semplici, che impegnano direttamente la classe forense e sulle quali tutte le componenti dell'avvocatura si sono ritrovare oggi:a fronte di una pendenza di 3milioni di procedimenti civili, migliaia di avvocati sono pronti a intervenire prendendosi in carico il pendente per riportare a normalità una situazione drammatica e non più sostenibile; la convenzione partecipata davanti ai legali consentirà ai cittadini di risparmiare il costo della mediazione; e per sollevarli dai costi elevati della giustizia, conseguenti ai successivi e continui aumenti del contributo unificato, prevedere la detraibilità delle spese legali. "Sui principi della manovra che andranno disciplinati diremo la nostra e non ci faremo intimidire. Solleveremo anche eccezioni di incostituzionalità sul decreto di agosto, che in materia di professioni è contrario a Costituzione; così come eccepiremo la illegittimità dei regolamenti ministeriali che secondo la legge di stabilità dovrebbero disciplinare gli ordinamenti professionali". Il presidente della Camera Gianfranco Fini ha mandato ai legali riuniti un messaggio in cui riconosce come "vitale per la democrazia e per la crescita economica del Paese il recupero dell'efficienza della credibilità e fiducia. Lo chiedono innanzitutto i cittadini che da utenti in prima persona subiscono in prima persona l'intollerabile lentezza dei processi ma lo chiede la stragrande maggioranza degli operatori del settore,a cominciare proprio dagli avvocati, il cui ruolo di garanti e difensori dei diritti fondamentali è insostituibile soprattutto nella ambito delle diverse dinamiche processuali"

(Comunicato del Consiglio Nazionale Forense)

Banner

Newsletter

Newsletter

Articoli correlati

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto