Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Il disegno di legge della discordia

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLONella nuova proposta di legge presentata dal nostro Vice Premier e approvata lo scorso 12 novembre dal Consiglio dei Ministri, emerge il dovere di combattere la droga senza compromessi.

 

Nella nuova proposta di legge presentata dal nostro Vice Premier Gianfranco Fini, e approvata lo scorso 12 novembre dal Consiglio dei Ministri, emerge il dovere di combattere la droga senza compromessi.

Il disegno di legge, mira a reintegrare sanzioni più radicali sia per abusi che per semplice uso personale di droghe, nonché l’aumento di pene e la categorica eliminazione di ogni fuorviante distinzione tra droghe leggere e pesanti. Questo disegno di legge, tanto riformatore quanto complesso ed articolato, prende le mosse da forti problemi riscontrabili nella legislazione vigente, indubbiamente causati dalle modifiche apportate al testo unico 309 del 1990 dal referendum del 1993: esempi evidenti infatti sono i difficili rapporti tra il servizio pubblico per la tossicodipendenza e le comunità, l’incertezza sul piano delle sanzioni, la mancanza di organicità tra sanzioni amministrative e penali come anche la presenza di ostacoli concreti al recupero effettivo. Condivide con il leader di AN, Gianfranco Fini, Muccioli, da sempre impegnato nella comunità di San Patrignano, il quale afferma che dalla Conferenza Nazionale di Palermo varata nel 1993 il tossicodipendente è considerato non solo un malato, cosa umanamente errata, ma ancor peggio un malato di serie B lasciato in strutture pubbliche con droghe di mantenimento alternative per anni. Allarmanti poi, sono varie statistiche effettuate, dove si testimonia un forte aumento di uso di sostanze cosiddette leggere tra adolescenti; un esempio chiaro ne è una classe media (tra i 14 e i 18 anni), dove più della metà hanno avuto a che fare con la droga forse anche incoraggiati, (e bisogna chiederselo) da quelle frasi comuni che la società spesso utilizza senza un’accurata conoscenza del problema. E’ proprio da queste e altre analisi, che parte la riforma Fini basata su tre termini fondamentali: prevenzione, repressione e recupero. A completo sostegno del Vice Presidente del Consiglio, pare si trovino solamente onorevoli e politici della maggioranza, dal ministro della salute Sirchia che si è detto assolutamente favorevole al ddl attaccando ogni sorta di distinzioni tra droghe leggere e pesanti, al sottosegretario all’interno Mantovano che critica costantemente quei cantanti che incitano all’uso degli spinelli senza pensare al risultato devastante che causano, al presidente della Camera Pier Ferdinando Casini che ha definito inaccettabile ogni ipotesi di legalizzazione. Totalmente opposte, all’interno del Parlamento, sono le posizioni del centrosinistra, dai Verdi a Rifondazione Comunista passando per i Radicali. Zanella e Cento (Verdi) parlano rispettivamente della riforma come di «una strategia ideologico- punitiva», e una proposta cui, nel caso diventasse legge, fare fronte facendo ricorso alla Corte Costituzionale ed alla Corte di Giustizia Europea per evidenziarne l’illegittimità. Anche Cippitelli, che rappresenta alcune comunità terapeutiche, osteggia la legge Fini, facendo emergere l’impossibilità di soluzioni uniche che identifichino un unico comportamento da punire. Pannella, uomo leader dei radicali e da sempre impegnato in manifestazioni pubbliche per una definitiva legalizzazione, di fronte a questo tipo di futuro non ci sta e definisce il progetto di legge una «scorciatoia autoritaria dal momento in cui in questo paese si fuma hashish da quarant'anni, liberamente».

 

Andreana Verdelocco

Banner

Newsletter

Newsletter

Articoli correlati

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto