Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Campagna elettorale: le prime liste

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOLe nuove elezioni per il rinnovo dei Consigli dell'Ordine degli Avvocati 2015 resteranno impresse nella memoria dell'Avvocatura italiana, per i tanti colpi di scena che negli ultimi mesi hanno animato la scena elettorale.

Tante le polemiche e le peripezie che stanno caratterizzando questa tanto attesa tornata elettorale e che di seguito ripercorreremo.

Quando si credeva ormai di essere rientrati nella normalità ed anche a Roma (come in tutti gli altri Ordini d'Italia), a seguito della nota ordinanza del Tar del Lazio, era stata fissata la nuova data della tornata elettorale (sospesa l'otto gennaio u.s.), per l'elezione dei nuovi 25 componenti del Consiglio, nei giorni dal 9 al 12 marzo 2015, è arrivata la comunicazione ferale del COA di Roma che differiva a data da destinarsi le operazioni elettorali.

Decisione unanime, dettata dall'invito del Consiglio Nazionale Forense, che appunto ha ravvisato l'opportunità di sospendere le elezioni, in virtù dell'ordinanza del Consiglio di Stato n.735/2015 del 15 febbraio 2015 sul Regolamento per il rinnovo dei Consigli degli ordini!

Ma facciamo un passo indietro.

Come è noto nel pieno della campagna elettorale ed a pochi giorni dal voto, i COA d'Italia, chi con largo anticipo chi a ridosso delle elezioni, sono stati costretti a differire le operazioni di voto a data da destinarsi.

Ciò perché alcune associazioni forensi unitamente a singoli avvocati avevano adito la giustizia amministrativa per chiedere il riesame del decreto che aveva rigettato l'istanza di misure cautelari provvisorie in ordine al nuovo regolamento emanato dal CNF.

In accoglimento a tale istanza, il Tribunale amministrativo del Lazio aveva quindi sospeso, con decreto del 7 gennaio scorso (n. 6/2015 sul ricorso n. 15512/2014), gli effetti del regolamento per le elezioni dei consigli degli ordini (dm n. 170/2014) fino al 14 gennaio 2015, data della trattazione in sede collegiale.

Dinanzi alla decisione della giustizia amministrativa anche il COA di Roma, che, nonostante i ricorsi proposti, aveva comunque fissato la data di inizio delle elezioni per il 14 gennaio 2015, ha dovuto capitolare, e nell'assemblea dell'otto gennaio (ndr. in data sette gennaio è stato reso noto il decreto cautelare n. 6/2015, con il quale il Presidente del TAR del Lazio aveva accolto l'istanza di riesame del decreto n. 6538/2014 sospendendo così "gli effetti del provvedimento impugnato fino alla trattazione in sede collegiale della domanda cautelare alla Camera di Consiglio già fissata") aveva deliberato la sospensione dell'imminente tornata elettorale, in attesa del provvedimento giudiziario.

Rendendo così ancora più incandescente il clima elettorale, già surriscaldato per gli eventi occorsi, che ha visto le liste concorrenti al voto scambiarsi parole al vetriolo.

Numerose polemiche sono infatti piovute sulla decisione del COA di Roma, ritenuta "tardiva" da molti, poiché in seguito alla presentazione dei ricorsi, tempestivamente il Ministero della Giustizia, con una circolare aveva sollecitato gli Ordini a rinviare le elezioni. Secondo il ministero, infatti, sarebbe stato più opportuno "svolgere le elezioni quando la cornice normativa sarà connotata da maggiore chiarezza per effetto della pronuncia, sia pur in sede cautelare, del giudice amministrativo". Invito, però, che pochi ordini forensi, compreso quello di Roma, avevano fatto proprio. Ma è cosa nota che linfa vitale delle competizioni elettorali siano proprio le polemiche!

A placare temporaneamente le polemiche e quindi a far ripartire nuovamente la macchina elettorale (spingendo così gli ordini, tra cui quello romano, ad annunciare le nuove date della tornata elettorale), la decisione del TAR del Lazio, che con l'ordinanza n°151/2015 aveva respinto la domanda incidentale di sospensione del regolamento elettorale forense approvato con decreto del Ministro della Giustizia del 10.11.2014, n. 170.

Per i giudici infatti, i motivi di ricorso "non apparivano assistiti da sufficiente fumus alla luce di una corretta lettura dei commi 2 e 3 dell'art. 28, l. 31 dicembre 2012, n. 247, dei quali il Ministro, nell'impugnato Regolamento sulle modalità di elezione dei componenti dei Consigli degli ordini circondariali forensi di cui al decreto 10 novembre 2014, ad avviso dei giudici, ha dato corretta attuazione."

Il Consiglio di Stato, con l'ordinanza n. 735/2015 del 20 febbraio, ha accolto però, con sorpresa di tutti, il ricorso cautelare avverso tale ordinanza, proposto da una delle associazioni ricorrenti l'ANAI - Associazione nazionale avvocati italiani, sollecitando quindi il Tar alla fissazione di una nuova udienza di merito (fissata per il 20 maggio) dal momento che aveva ritenuto condivisibili le censure dei ricorrenti che evidenziavano il contrasto tra la disciplina dettata dalla legge n. 247 del 31 dicembre 2012 e il nuovo regolamento impugnato in tema di tutela delle minoranze.

Da qui la scelta degli Ordini coinvolti nella vicenda, di differire ancora una volta, la tornata elettorale.

In attesa quindi dell'udienza del 20 maggio, ormai prossimo, che sarà l'occasione per porre fine a questa bagarre elettorale e di conoscere le nuove date elettorali, essendo la nostra mission fare informazione, cercando di operare come sempre nell'interesse di tutta l'Avvocatura, dedichiamo questo spazio alla presentazione delle liste impegnate in queste elezioni sinora a noi note.

Banner

Newsletter

Newsletter

Articoli correlati

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto