Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Stretti nella morsa di banche e Equitalia

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOL'associazione Legittima Difesa onlus promotrice di un convegno sul fenomeno dell'usura. Il fenomeno dell'usura è in continua e costante crescita, non solo a causa dell'inefficiente e perverso sistema creditizio italiano, ma anche a causa dello spregiudicato e spietato modus operandi di Equitalia. La normativa volta a contrastare il fenomeno dell'usura non si è dimostrata sufficiente ad arginare il dilagare di tale fenomeno, in quanto la grave crisi economica e le sempre maggiori difficoltà, per non dire impossibilità, di accesso al credito hanno determinato la necessità, per i soggetti economici più deboli, di ricorrere al mercato illegale del denaro. Il sistema delle centrali rischi, giustificato formalmente dal garantire il Consumatore da un rischio di sovraindebitamento, ma che, in realtà, è finalizzato solo ad evitare qualsiasi forma di rischio per gli istituti di credito, consente al sistema bancario e finanziario di avere, in tempo reale, tutte le informazioni sulla posizione creditizia dei clienti che ricorrono al credito che, se classificati come "cattivi pagatori", vengono automaticamente espulsi dal sistema di accesso al credito legale. . Questo è quanto è emerso nel Convegno "Stretti nella morsa di banche ed Equitalia", promosso dall'associazione "Legittima Difesa onlus", al quale hanno partecipato l'on. Roberto Buonasorte, Consigliere della Regione Lazio, il prof. Francesco Petrino, Presidente S.N.AR.P., Franca De Candia, Segretario A.N.V.U e vittima del racket e dell'estorsione, l'avv. Romolo Reboa, Direttore della Rivista "InGiustizia la PAROLA al POPOLO", la dott.ssa Daniela Cirillo Daniela Cirillo, Presidente A.N.V.U. Purtroppo, con l'attuale sistema, con questa inefficiente "giustizia", se devi prendere i tuoi soldi, devi aspettare decenni, ma se devi pagare tributi, competenze ed interessi bancari, non puoi posticipare. A nulla valgono le ragioni dell'impossibiltà a pagare. Ti tolgono tutto. Ti strozzano. Ti inducono a farla finita. Banche ed Equitalia agiscono senza scrupoli. Per loro non esistono persone, famiglie, imprese da sostenere. La disperazione rischia di prendere il sopravvento, come è emerso dalla toccante testimonianza di Franca Decandia, la quale, dopo aver avuto il coraggio di denunciare i suoi estorsori, arrivati al punto di violentarla per costringerla a pagare, è stata lasciata sola da quello Stato, che all'inizio Le tributava onori e gloria. E si può arrivare anche a decidere di togliersi la vita, com'è successo a Giovanni Schiavon, un imprenditore che, pur vantando numerosi crediti, ha deciso di togliersi la vita, non sopportando il disonore di non poter pagare i suoi debiti. In realtà, Giovanni Schiavon non si è suicidato, ma è stato assassinato da un sistema assurdamente legittimato da uno Stato indifferente, crudele, spietato e profondamente ingiusto. Per poter arginare il drammatico fenomeno dell'usura, quindi, si devono porre in essere delle politiche volte non a tutelare solo ed esclusivamente il sistema bancario e finanziario, ma a favorire l'acceso al credito da parte dei "soggetti deboli". Si deve, in primo luogo, rivedere tutta la disciplina dei sistemi di informazioni creditizie e delle centrali rischi, prevedendo la segnalazione solo in caso di inadempimenti gravi non sanati, con esclusione dei casi di inadempimenti lievi e soprattutto dei meri ritardi sanati. Occorre una riforma seria e responsabile dei poteri di Equitalia e del procedimento di riscossione a mezzo ruolo. Non è più ammissibile che i cittadini subiscano vessazioni e soprusi ingiustificati. Il Governo deve intervenire senza ulteriori esitazioni. La Magistratura deve colpire e punire duramente ogni forma di usura e di vessazione. Non si può tollerare l'indifferenza di fronte alla continua prevaricazione dei diritti dei cittadini. Banche ed Equitalia agiscono con il solo scopo di massimizzare i loro profitti. Non si può attendere oltre. Urge intervenire, per evitare che la maggior parte degli Italiani, per evitare di trovarsi senza casa e senza lavoro, vengano risucchiati nel vortice mortale dell'usura. Questa è giustizia sociale, a cui nessuno può e deve rinunciare.

Monica Nassisi

* Presidente "Legittima Difesa"

Avvocato del Foro di Roma

Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto