Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

I diritti sono fatti così

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOI diritti sono fatti così: se non li conosci ti servono a poco e niente. E i diritti umani, anche se li consideriamo un progresso della nostra civiltà talmente grande da essere irreversibile, non possono essere dati per scontati o considerati come qualcosa di oramai acquisito. La nostra storia è costruita sulla violazione di quei diritti umani e sulla consapevolezza, sempre tardiva, del male commesso. Il ripetersi a distanza di pochi anni degli stessi orrori in altri paesi fa pensare, ad una più attenta riflessione, che questo progresso sia solo una pia illusione e che i principi stabiliti in numerose carte dei diritti umani e fondamentali siano destinati a rimanere lettera morta. Le discriminazioni dei più deboli di oggi a confronto sembrano poca cosa se paragonate alle violazioni di diritti umani che hanno fatto la storia, ma esse nascono dallo stesso sentimento di incomprensione del diverso da noi e dal tentativo di sottometterlo. Queste sono le fondamenta latenti per successive discriminazioni. Ecco allora il ruolo delle carte internazionali dei diritti umani e il compito degli avvocati in questa vicenda.
Infatti è proprio con il pensiero rivolto alle piccole e grandi violazioni di tali diritti che la Scuola Superiore dell’Avvocatura del Consiglio Nazionale Forense, di concerto con la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Padova, ha stampato una raccolta delle principali carte internazionali e sovranazionali a tutela dei diritti umani e fondamentali della persona con la prefazione di autorevoli giuristi. Il volume sarà distribuito ai praticanti che frequentano le Scuole forensi promosse dagli stessi Ordini degli avvocati, ma si auspica l’estensione a tutti gli iscritti. Il fine è quello di ricordare agli avvocati di domani il valore etico e la coscienza morale di cui devono farsi portatori nella nostra società. Valore etico perché con la loro professione rendono ordinata una società dove altrimenti dominerebbero violenza e prevaricazione. Coscienza morale perché con la loro presenza sono capaci di diffondere nella nostra società quella cultura dei diritti fondamentali che dovrebbe informare non solo i nostri rapporti giuridici ma, più in generale, il modo di relazionarci in società.
La svolta, passata sotto silenzio, della Carta di Nizza in particolare ha portato all’integrazione dei principi delle carte fondamentali nel diritto degli stati appartenenti alla UE, salvo poche materie che ne sono rimaste fuori. I diritti sono fatti così: un limite tanto allo strapotere dei mercati quanto all’iniziativa di qualche “impulsivo” che pensi che di aver trovato la soluzione facile al “problema” dello straniero, dell’immigrato o di qualunque altro “diverso”. I diritti bisogna conoscerli; agli avvocati l’oneroso compito di farli valere nei tribunali. La scienza ci fa fare passi da giganti, le carte dei diritti fondamentali ci aiutano a non fare i passi del gambero.

Massimo Reboa

Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto