Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Terrore

 

Ultimi giorni di settembre: ignoti sparano a due giovani che leggono “l’Unità” davanti alla sede del PCI in piazza dell’Alberone, ferendone uno e uccidendo l’altro. Il giorno successivo, probabilmente per una forma di ritorsione, vengono incendiate le case di alcuni esponenti missini locali, mettendo a repentaglio le vite di decine di abitanti dei palazzi in cui queste abitazioni sono situate. Ancora violenza nel mese di Ottobre/ nel giro di quattro notti, dal dodici al sedici, vengono fatte saltare in aria tre sedi del Movimento Sociale, provocando anche in questi casi ingenti danni alle abitazioni sovrastanti;

Era da Gennaio, quando, in  un agguato simile a quello del giovane Ivo Zani, venivano assassinati in via Acca Larenzia due giovani di destra, Franco Ciavatta e Franco Bigonzetti, che i nostri quartieri non erano bagnati da tanto sangue e da tanta violenza. Inaspettatamente, come per u ordine partito da chissà chi, si è riaccesa la miccia del terrore, si é ricominciato ad uccidere, a sostituire la legge del tritolo a quella della democrazia parlamentare.

I cittadini, parlando con loro per la strade, nei negozi, nelle sezioni di partito, desiderano innanzitutto una cosa sola, vivere in pace nel rispetto delle proprie e delle altrui idee, come vuole l’ideale di libertà e di democrazia costituzionalmente affermato e garantito: ma allora chi arma la mano dei terroristi, chi li finanzia, cosa vogliono ottenere?

Se alle prime due domande é difficile dare una risposa fondata su prove più che su persuasioni personali, il gioco dei terroristi è, purtroppo, ben chiaro. Si vogliono esasperare gli animi, dividere la popolazione, impaurirla, poter imporre al paese delle scelte che ciascuno di noi, ragionando serenamente, rifiuterebbe aprioristicamente, ma che, pur di cessare di vivere in questo clima  sarebbe disposto ad accettare.

Bisogna dunque reagire, respingere le preoccupazioni dei terroristi, cercando di spegnere la fiamma dell’odio, in particolar modo nei giovani che sono il terreno più fertile per la violenza, riaffermando, anche  e soprattutto nella pratica, gli ideali di libertà e i civile convivenza nel rispetto delle idee altrui, anche se opposte.

Romolo Reboa

Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto