Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Si specula sui parcometri?

Percorrendo intorno alle 22 le strade del centro di Roma, nella zona che dal quartiere Prati abbraccia tutto il centro Storico fino alle mura Pinciane ed i cui confini si estendono anche alla zona di Trastevere e del Celio, capita di vedere spesso degli individui con indosso divise catarifrangenti che, lasciano presagire agli ignari passanti chissà quale improvviso blocco della circolazione od addirittura incidente stradale… niente di tutto questo, in realtà, sono solo gli ausiliari del traffico intenti a controllare se le autovetture in sosta siano prive del titolo di parcheggio relativo ai parcometri che, in alcune zone, sono attivi sino alle 23. Naturalmente il parcheggio a pagamento all’interno delle strisce blu può anche essere stata un’ottima iniziativa degli Enti locali per cercare di gestire l’emergenza traffico con parcheggio a numero chiuso e dietro corrispettivo; in aree particolarmente congestionate, come il centro storico questo sistema ha avuto l’indubbio effetto di ridurre il flusso veicolare, di indurre i cittadini ed i visitatori all’utilizzo del mezzo pubblico e doveva costituire una non trascurabile fonte di entrate per le casse comunali.

I benefici ipotizzati, che certamente afferiscono a quel generale concetto di “interesse generale” per conseguire il quale ben può essere limitata la libertà del singolo, finiscono tuttavia con il rasentare se non addirittura concretizzare un’ipotesi di abuso nella misura in cui le su descritte finalità vengono a mancare per lasciare il posto ad una mera speculazione.

Il problema nasce allorché viene esteso il limite temporale per il vigore del parcheggio a pagamento in orari in cui esigenze specifiche legate al traffico ed alla viabilità non esistono, con il solo risultato di volere oltremodo lucrare sul tempo libero del cittadino.

Nell’area descritta infatti le strisce blu sono operative fino alle 23:00, ovvero per oltre tre ore e mezzo dalla chiusura degli esercizi commerciali e ben cinque da quella degli uffici pubblici; se tali fattori, come anticipato, generando un flusso abnorme di automobili presso il centro, giustificano in qualche modo il parcheggio a pagamento, che senso ha mantenerne il vigore anche quando non sono più incisivi o quando le zone a cui si riferiscono sono in quelle ore deserte? Il cittadino come anche l’avventore, che vuole magari concedersi una serata di relax vede ingiustamente tassato questo divertimento con il pedaggio del parcheggio non giustificato da esigenze di traffico o difficoltà di parcheggio. Può l’incolpevole quisque de populo dovere mettere in conto che per parcheggiare in Prati o nel Lungotevere adiacente dovrà pagare il parcheggio senza provare un senso di frustrazione per un’ingiustificata ingerenza economica nelle proprie private scelte di vita? Parliamo inoltre di aree confinanti con la ben nota ZTL che addirittura impedisce il transito al veicolo privato cosicché non solo il cittadino al centro di Roma può giungere solo a piedi o con i mezzi pubblici (scelta, come detto apprezzabile nelle ore di punta), ma una volta che si trova nelle immediate vicinanze deve pagare il parcheggio perché soggetto alle aree di sosta a pagamento.

L’illegittimità del provvedimento che autorizza il parcometro anche nelle fasce orarie tardo serali/notturne merita certamente di essere azionato nelle competenti sedi legali, affinché la libera estrinsecazione della personalità del singolo, tradotta nei diversi modi con cui questi può trascorrere liberamente il tempo libero con le iniziative culturali, turistiche di spettacolo che nel centro di Roma vengono quotidianamente proposte, possa trovare nuovo vigore, nella speranza, peraltro mai sopita, che nel frattempo il Campidoglio possa riorganizzare con modalità più congrue la sosta nelle aree blu. Sappiamo che la normativa in vigore pone a carico dell’Ente territoriale una percentualizzazione dei parcheggi a pagamento rispetto a quelli liberi. Ma la legge non viene applicata, ovvero, viene applicata tenendo conto dell’intero territorio comunale e non, come dovrebbe essere, nella singola circoscrizione.

 

William Giuliotti*

Collaboratore dello Studio Legale Catalisano

Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto