Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Un mercato appetibile per vecchie e nuove mafie

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOIl punto di partenza di questa breve riflessione è la trasformazione del prototipo "criminalità organizzata", caratterizzato in questi ultimi anni da due linee evolutive essenziali:

1. il tendenziale affermarsi della criminalità in forma associativa;

2. il carattere transnazionale dei diversi fenomeni criminali.

L'associazione, però, non deve essere intesa esclusivamente come una struttura piramidale (in cui da una "cupola" discendono gli ordini verso la periferia) ma come un complesso di elementi disposti ad "arcipelago" dove ogni isola è legata alle altre solo da uno scopo comune e da direttive operative ampie ed elastiche. Ciò che interessa alle organizzazioni è raggiungere lo scopo; i mezzi sono lasciati alla contingente valutazione del gruppo, o della cellula, che si organizza e tenta di attuare, ognuno a suo modo, il fine comune.

Il carattere transnazionale è sempre più considerato, dalle stesse organizzazioni, come imprescindibile "attributo" di una moderna e competitiva struttura criminale.

E' il mercato, a ben osservare, a determinare la selezione naturale dei gruppi criminali e delle loro modalità operative. Come rende ben evidente Vigna, nella presentazione ad un libro (SPIEZIA- FREZZA- PACE, Il traffico e lo sfruttamento di esseri umani, Milano, 2002), parlando del mutamento degli oggetti di interesse dei mercati criminali…" se questi erano dapprima orientati - e tale orientamento non è, naturalmente, scomparso - sui beni immobili (agricoltura, edilizia, appalti di opere pubbliche) a questi si aggiungono i beni mobili: dai tabacchi, agli stupefacenti , alle armi, ai rifiuti tossici e nocivi, fino alle persone umane oggetto di immigrazione clandestina o di traffico". All'origine delle predette ragnatele di relazioni, nascenti tra gruppi criminali dislocati in diversi Stati, vi è la necessità di assicurare in modo stabile il flusso dei beni, oggetti del traffico illecito, che dallo Stato "produttore" si dirige verso gli Stati "consumatori". In questo quadro "commerciale" gli esseri umani diventano semplici oggetti di attività illecite altamente redditizie, da svolgere su due piani: quello della migrazione clandestina e quello di un vero e proprio traffico di esseri umani.

Delle persone divengono, così, oggetto di una duplice e distinta attività criminale: la prima è quella che si occupa di reperire la pregiata "materia" e di garantirne il trasporto sino a destinazione; la seconda è quella legata alla collocazione e allo sfruttamento delle vittime sui vari mercati illeciti nei territori di destinazione (prostituzione, lavoro nero, accattonaggio).

Alla luce della difficile situazione internazionale, destinata a non esaurirsi nel breve periodo a causa delle gravi e durevoli conseguenze che generalmente una guerra (seppur rapida) provoca non solo nei territori direttamente colpiti ma anche in quelli limitrofi e lontani legati da rapporti economici e commerciali, bisogna prestare attenzione a futuri fenomeni di traffico e sfruttamento di esseri umani. La materia prima di quest'ignobile mercato, infatti, è rappresentata da uomini disperati e pronti ad abbandonare, alla luce di drammatiche bugie, la propria martoriata terra d'origine per seguire mercanti senza scrupoli, spesso a prezzo dei loro ultimi averi, sempre pronti a prenotare loro dei posti in prima classe su carrette pronte a fronteggiare il mare e le sue insidie. Una guerra, sebbene ritenuta indispensabile, non è mai "lontana" e suoi terribili effetti, drammaticamente, si propagano come onde nel mare con modalità offensive spesso imprevedibili raggiungendo spiagge a prima vista impensabili .

 

Leo Stilo

Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto