Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Lotta alla corruzione nella Pubblica amministrazione

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOL’Alto Commissario per la prevenzione e il contrasto della corruzione e delle altre forme di illecito nella pubblica amministrazione è posto da un punto di vista funzionale, ai sensi dell’articolo 1 della legge 3 del 2003, alle dirette dipendenze del Presidente del Consiglio.

 

L’Alto Commissario è chiamato a svolgere il proprio compito nel pieno rispetto dei principi informatori della pubblica amministrazione ed entro tale quadro normativo deve esercitare il potere di accedere alla documentazione amministrativa, salvo i casi di legittima opposizione del segreto, ed alle banche dati delle pubbliche amministrazioni. Inoltre, il predetto Commissario potrà svolgere ispezioni, verifiche e indagini di propria iniziativa o su richiesta dei vari enti, anche attraverso l’impiego degli uffici e degli organi ispettivi delle amministrazioni pubbliche. A questi «poteri » si affianca, sempre presente, l’obbligo di fare rapporto all’autorità giudiziaria ed alla Corte dei conti nei casi previsti dalla legge.

Il ruolo svolto da questa nuova figura di «custode e vigilante» dell’integrità della pubblica amministrazione è estremamente delicato in quanto diretto ad operare in un terreno irto di complicazioni politiche e burocratiche in cui il confine tra la semplice irregolarità e l’illecito potrebbe dipendere dal giudizio soggettivo di chi osserva tali realtà.

L’istituzione di questa nuova figura di «Garante» contro gli illeciti nella pubblica amministrazione rientra nel più ampio quadro dell’impegno complessivo delle Istituzioni nella lotta alla corruzione ed entro cui è inquadrabile, ad esempio, anche la recente sottoscrizione in Messico (9/12/2003) della Convenzione delle Nazioni Unite contro la corruzione da parte del Ministro della Giustizia Castelli.

La strategia di fondo appare quella di costruire un’infrastruttura, di cui l’Alto Commissario è un tassello di estrema rilevanza strategica, capace di realizzare una «zona-cuscinetto » idonea a limitare l’intervento della magistratura ai casi di effettiva illiceità penale attraverso la risoluzione interna di tutti quei casi che rientrano in un ambito di esclusivo rilievo amministrativo e contabile.

In questa prospettiva, quindi, l’opera dell’Alto Commissario non potrà sostituirsi a quella della magistratura ma, piuttosto, dovrà essere diretta a controllare e pungolare l’attività delle amministrazioni cercando di intervenire prima che l’irregolarità degeneri in una patologia penalmente sanzionata.

Il 7 novembre 2003 il Consiglio dei Ministri ha approvato lo schema di Regolamento sulla composizione e le funzioni dell'Alto Commissario; tuttavia, l’effettiva valenza di questa nuova «entità » pubblica probabilmente dipenderà non tanto da un tessuto di norme regolatrici quanto dall’onestà morale e professionale delle persone che saranno chiamate a rivestire tale carica e da quanto queste ultime riusciranno ad essere indipendenti da una struttura amministrativa e gerarchica di cui sono esse stesse parte integrante.

 

Leo Stilo 

Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto