Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Venti forensi di guerra

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOAvvocatura, giustizia e politica in conflitto

La mediazione strumento per la deflazione delle controversie civili; indurre le parti al ripristino del rapporto in funzione dei loro interessi; nella controversia giudiziaria si guarda al passato piuttosto che al futuro; individuare torti e ragioni rispetto al singolo episodio sembrano i consigli per gli acquisti lanciati da qualche nuovo protagonista del mercato giudiziario. Purtroppo si tratta di una cosa molto seria che attiene alla Giustizia civile, con tutte le conseguenze nei confronti dei cittadini che chiedono appunto “Giustizia” e non secondariamente per tutti gli operatori del diritto, per primi gli Avvocati. E’ anche passata come una grande novità: la considerazione che il Giudice può sempre invitare le parti ad esperire la mediazione, rinviando l’udienza per il tempo strettamente necessario. Una idea folgorante, una novità assoluta, atteso che da sempre gli Avvocati delle parti si spendono per evitare il giudizio e tentare di risolvere la controversia transattivamente.
Alcuni sedicenti studiosi della riforma della “Giustizia”,  portatori sani del bene comune, pensatori errabondi, nel loro cammino per apportare riforme organiche e strutturali all’impianto normativo procedurale, percorrono le incerte vie della azione legislativa ora mestamente ora  a rasoiate, cambiando forma ondulare, mentre corrono di lato resecando l’area della opaca giustizia  italiana, alacre e inutilmente mercuriale, senza un’origine e senza una meta, ma  furiosamente veloci a cambiare rotta secondo le esigenze dei c.d. poteri forti.
Una paradossale aspirazione a non lasciarsi imprigionare in un disegno coerente ed effettivamente produttivo di risultati utili a ridurre il peso di oltre 5 milioni di processi civili pendenti.
La nascente figura del mediatore, così come viene disegnato dalle nuove norme di cui al D.Lgs. n. 28/2010 (che recepisce la direttiva 2008/52/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 21.05.2008 ) a detta della stampa informata, finalmente introduce anche in Italia una procedura di origine anglosassone già diffusa in alcuni Paesi UE, quali Francia, Belgio, Austria ed altri. Si narra ancora che la Direttiva contiene un’importante raccomandazione alla Commissione europea per predisporre una banca dati di modelli extragiudiziari di composizione delle controversie, perché il mediatore, nell’esercizio delle sue funzioni, possa avere precisi orientamenti sulla risoluzione delle stesse controversie ed un’altra finalizzata a promuovere un maggiore accesso alla procedura di mediazione, diretta agli Stati membri per la divulgazione al pubblico di informazioni su come contattare i mediatori. Ma l’aspetto più moderno e futuribile riguarda il profilo del mediatore. Si enuncia che il mediatore deve essere tanto preparato nella materia oggetto della lite, quanto dotato di capacità comunicative per poter gestire il conflitto tra le parti. Quindi il mediatore unirà alla conoscenza giuridica (vedi geometra) anche le abilità derivanti dalle tecniche di flessibilità psicologica. Il mediatore non è giudice né arbitro: ha il compito di guidare il confronto tra le parti come un abile moderatore. Non deve condizionare o tentare di condurre le parti dalla sua parte (se diventa parte non è più mediatore, evidente tautologismo) o verso la sua visione del problema (ammesso che l’abbia capito), quanto farle ragionare e far comprendere loro quali siano i reali interessi, consentendo loro di esplicarli e trasformarli nell’oggetto dell’accordo bonario. C’è da domandarsi cosa abbiano fatto gli avvocati negli ultimo 60 anni di impegno e lavoro.
Gli organismi di mediazione pubblici o privati sono iscritti in un apposito registro  tenuto presso il Dipartimento per gli affari di giustizia del Ministero (attualmente sono 160).  I mediatori possono essere iscritti nel registro solo dopo aver frequentato un percorso formativo ad hoc tenuto da formatori accreditati, inseriti nell’elenco dei soggetti ed enti abilitati a tenere corsi di formazione istituito presso il Ministero. I mediatori, che devono essere in numero non inferiore a cinque per ciascun organismo, devono possedere: un titolo di studio non inferiore al diploma di laurea triennale, oppure, in alternativa, devono essere iscritti a un ordine o collegio professionale; una specifica formazione ed un aggiornamento almeno biennale presso gli enti di formazione; alcuni requisiti di onorabilità
La proposta per la risoluzione della controversia eventualmente formulata dal mediatore e non accettata dalle parti, dovrà essere trasmessa dal responsabile dell'organismo al giudice del successivo processo, che potrà comminare sanzioni alla parte che abbia opposto un rifiuto ingiustificato.
Le indennità si distinguono in spese di avvio del procedimento, anticipate da ciascuna parte e pari ad euro 40, e spese di mediazione, il cui importo varia in rapporto al valore della controversia. Invece di sommare all’indecente burocratismo anche questa mediaconciliazione, bastava consegnare l’incarico alla Avvocatura, l’unica professionalmente attrezzata per assolvere il compito della mediazione. Invece di ampliare l’area della competenza professionale dell’avvocato, conquistare nuovi territori per l’agire forense, creare nuove opportunità, riappropriarsi di competenze sottratte, rivendicare posizioni professionali che vengono impropriamente svolte da altri professionisti la Giustizia civile è stata citata davanti al Tribunale dei sogni, annullando le decisioni degli Avvocati, praticando imperdonabili esclusioni nella retorica degli interessi dei cittadini. Un colpevole comportamento che accresce i torti non composti e gli invendicati insulti nei confronti di professionisti che svolgono una funzione di rilevanza costituzionale.

Carlo Priolo*

Avvocato del Foro di Roma

 

Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto