Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

La formazione degli avvocati

Antonio Conte, Presidente COA Roma, avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOSi è appena concluso, non troppo bene, il primo triennio di formazione professionale continua degli avvocati, ma niente paura: Il Presidente dell’Ordine degli Avvocati è intervenuto per risolvere i problemi riscontrati fino ad ora. Partiamo dall’inizio.
Il 1 settembre 2007 è entrato in vigore un regolamento, approvato dallo stesso Consiglio Nazionale Forense e accolto favorevolmente dal TAR del Lazio, che introduceva un obbligo, ma anche e, soprattutto, un incentivo all’aggiornamento, essendo, gli avvocati, come ogni altro professionista, tenuti ad offrire ai propri clienti una preparazione all’altezza delle aspettative e del mercato (gli unici esentati dall’obbligo suddetto, gli avvocati professori universitari).
Eppure, a distanza di soli tre anni, il Consiglio Nazionale Forense era intervenuto con una deroga, in particolare all’applicazione dell’articolo 11 del Regolamento suddetto, invocando il “buon senso” e affermando che, considerate le difficoltà incontrate dagli avvocati in questo primo triennio “sperimentale”, nel secondo triennio di valutazione a partire dall’entrata in vigore del presente regolamento, e cioè per il triennio 2011/2013, i crediti formativi da conseguire sarebbero stati determinati in complessivi 75 col minimo di 15 crediti in ciascuno dei primi due anni del triennio; dei 75 crediti complessivi almeno15 nel triennio si sarebbero dovuti conseguire in materia di ordinamento forense e/o previdenza e/o deontologia e di questi almeno 4 in ciascuno dei primi due anni del triennio”.
La decisione del Consiglio Nazionale Forense, malgrado le convincenti motivazioni addotte, aveva suscitato non poche perplessità: invitando i Consigli degli Ordini locali a non applicare l’articolo 11 del Regolamento, in particolare in merito al trattamento sanzionatorio disciplinare, non si sarebbero poste le basi per la censurabilità di ogni futura irrogazione di sanzioni disciplinari per inadempimento dell’obbligo formativo? E ancora, come ritenere legittima una delibera che non mirva a modificare il Regolamento, ma a disapplicarlo?
Insomma quesiti posti erano stati davvero molti e non è stato facile trovare risposte esaurienti, finchè non è intervenuto il Presidente dell’Ordine degli Avvocati, Antonio Conte, che con una imail del 9 Marzo 2011 ha messo a tecere ogni polemica proponendo di ridurre a 60 il numero dei crediti totali per il triennio 2011-2013 (17 ordinari + 3 deontologici per annualità).
La delibera è stata accolta dall’ Ordine ed è stata resa immediatamente esecutiva.

Vanessa Pinato

 

Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto