Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Elezioni 2015: l'Avvocatura cambia volto?

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOIl 2015 non sarà soltanto un anno cruciale per l'Avvocatura: recherà con sè anche una grande occasione di rinnovamento. Nell'anno venturo, troverà definitiva attuazione il nuovo codice deontologico forense, in vigore dalle idi di dicembre. Allo scoccare della mezzanotte, dopo in cenone di San Silvestro, scatteranno gli obblighi del riformato "Regolamento per la formazione continua" degli Avvocati. I Consigli Distrettuali di Disciplina entreranno definitivamente in attività. Gli esami di abilitazione alla professione forense torneranno alla vecchia modalità, precludendo ai candidati di avvalersi dei contributi nozionistici di codici davvero troppo commentati. Eppoi, nel 2015, il processo telematico muoverà ulteriori passi verso una ancor più marcata obbligatorietà. Che dire degli organi di rappresentanza dell'Avvocatura? Dopo la proroga elargita dalla Legge 247/12, si tornerà a votare, per eleggere i Consigli territoriali ma con molte novità: organici allargati sino a 25 componenti, riserva di genere e voto di lista, anche con modalità telematica. Tutto ciò, mentre la più grave crisi economica degli ultimi ottant'anni soffoca il Paese e, con esso, deprime il nostro stesso mondo forense, marcandone il triste disfacimento. Indubbiamente, anche a causa di ciò, l'Avvocatura ha fatto molti passi di arretramento da quando rappresentava la più fulgida "schiera degli eletti" e costituiva il più reattivo presidio culturale della nostra collettività. Tuttavia, questo è certo, non è stata la crisi economica a costituire la causa primaria dello svilimento dell'Avvocatura. Come argutamente rilevato dai più attenti commentatori, il processo di deterioramento del ruolo svolto dagli Avvocati ha vissuto un lento ma progressivo avanzamento, sino a quando ha manifestato una impennata acceleratoria allorchè, in un esasperato impeto di soggezione alle leggi del "mercato", si è ritenuto di privilegiare l'applicazione dei principi della libera concorrenza anche nel settore forense, assimilando l'attività degli Avvocati a quella dell'impresa. Questo stesso indirizzo ha anche -ma in altro modo- condotto ad intaccare il pur collaudato sistema ordinistico, sul presupposto che la disciplina delle professioni dovesse comunque essere "liberalizzata", a tutto vantaggio di logiche imprenditoriali ed industriali degne di ben diversa applicazione. Così, si è passati all'abolizione del tariffario forense, privilegiando introduzione del "contratto" e del "parametro", in danno di quei criteri di determinazione del compenso che impingevano la propria ragion d'essere anche sulla comune considerazione delle esigenze sociali di riferimento. Che fare, dunque, adesso? Reagire -senz'altro- ma come? Andando a votare per i nuovi Consigli dell'Ordine, scegliendo quei candidati che esprimono maggiormente capacità, impegno e senso istituzionale. Etica, impegno, coraggio, indipendenza ed amore per la professione sono gli ingredienti indispensabili. Solo così potranno i futuri Consigli dell'Ordine ritrovare la strada per ridare vita a quei valori comuni che sono stati, per lungo tempo, il forte tessuto dell'Avvocatura? Ciò sarebbe auspicabile. A Roma, per troppo tempo abbiamo assistito a contrasti, disaccordi, conflitti e querelles interpersonali che hanno dissanguato le risorse dell'Avvocatura dell'Urbe ed hanno distolto dalle iniziative necessarie per aiutare i Colleghi nell'esercizio della professione. Adesso, però, è il momento di ritrovare la giusta strada, grazie a quei valori comuni ed a quel senso d'appartenenza che deve consentire la formazione di un fronte comune per fronteggiare quelle sfide che la nuova stagione impone. È indispensabile, quindi, cambiare e dare nuova linfa alla Istituzione forense romana per renderla forte, rispettabile ed autorevole, tanto al proprio interno, quanto nel quotidiano confronto con le altre istituzioni. In fondo, tutti speriamo che il 2015 sia l'anno del cambiamento: cominciamo dunque noi, ricordando che "non sempre cambiare equivale a migliorare, ma per migliorare bisogna cambiare".

Alessandro Graziani*

Avvocato del Foro di Roma

Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto