Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

La fatturazione elettronica

altavv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOCon l'avvio del sistema della fatturazione elettronica, la nostra Pubblica Amministrazione compie un altro decisivo passo verso la modernizzazione e la digitalizzazione. Il sistema normativo che regola il funzionamento di questo complesso operativo radica in previsioni che videro la luce ben prima del 2007. Adesso, comunque, ci siamo: anche se solo parzialmente, il sistema della fatturazione elettronica è entrato finalmente in vigore dal 6 giugno 2014. Da tale data, il recapito alle Pubbliche Amministrazioni dei documenti di pagamento (cioè, le fatture ma anche note, conti, parcelle e simili) deve essere effettuata esclusivamente in forma elettronica, con l'osservanza delle prescrizioni contenute nel Codice dell'Amministrazione Digitale. In realtà, per la totale applicazione del nuovo sistema, è prevista una road map graduale, il cui iniziale itinerario è già stato percorso ma che necessita di un cammino assai lungo. Per adesso, dal 6 giugno 2014 è entrato in vigore l'obbligo di trasmettere telematicamente la fatturazione elettronica da parte dei fornitori dei soli ministeri, delle agenzie fiscali e degli enti nazionali di previdenza e assistenza sociale. Nei confronti di tutte le altre amministrazioni (regioni, provincie, comuni, enti, ecc.), è stata fissata una moratoria per ancora un anno: per quest'altri, l'obbligo scatterà dal 6 giugno 2015. Tuttavia, sono stati fissati i termini. Dalle due predette date, alle amministrazioni rispettivamente interessate non è più consentito accettare fatture che non siano in formato digitali e trasmesse in forma elettronica, per il tramite del complesso "sistema di interscambio", appositamente predisposto per veicolare i flussi documentari tanto alle gestioni destinatarie, quanto alla Ragioneria dello Stato. La normativa entrata in vigore ha, tuttavia, anche previsto un un ragionevole periodo transitorio, per consentire che venissero accettate le fatture cartacee emesse prima delle data di entrata in vigore della nuova disciplina ma ancora non ancora recapitate. La fatturazione elettronica è certamente - lo si è accennato - un momento di notevole progresso per la nostra Amministrazione nazionale ma non solo: essa costituisce anche un valido strumento di armonizzazione delle distinte modalità di fatturazione in vigore in Europa. Questo spiega perché le fondamenta della fatturazione elettronica furono diramate dal Consiglio d'Europa con la Direttiva 2001/115/CE, allo scopo di semplificare, modernizzare e armonizzare le diverse modalità di fatturazione previste nei singoli Stati membri, con l'ambizioso obiettivo di sostituire i circa quindici modelli di fattura circolanti all'interno della CEE con un moderno modello unificato del documento fiscale. A tale fine, l'Europa aveva disposto che gli Stati membri recepissero tale direttiva entro il gennaio 2004, conformandosi alle nuove regole di fatturazione, in modo da facilitare i riscontri contabili fra i soggetti passivi IVA nei diversi Paesi comunitari. Tale termine si è, tuttavia, manifestato del tutto inadeguato: la riprova di ciò è data dal fatto che il primo Paese europeo a conformarsi alla Direttiva - nel 2005 e, peraltro, con notevole "elasticità"- è stata la Danimarca, nazione che notoriamente non ha ancora adottato l'euro come valuta nazionale. Adesso, anche l'Italia è riuscita a mettersi al passo. Basterà tutto ciò per tenere sotto controllo i disastrati conti del nostro bel Paese ed a normalizzare i flussi dei pagamenti erariali, da sempre afflitti da endemici e riprovevoli ritardi? Non è detto ma speriamo di si. Comunque, perché il sistema esprima il meglio di sé, sarà necessario che firma digitale, conservazione sostitutiva, archiviazione digitale cessino di costituire miraggi attuativi ed inizino a diffondersi con estensione esponenziale, tra tutti gli operatori ma a cominciare dalle Pubbliche Amministrazioni.

Alessandro Graziani*

Avvocato del Foro di Roma

Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto