Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Unione Nazionale Giudici di Pace: sciopero di due settimane

L'Unione Nazionale dei Giudici di Pace denuncia l'operato del Ministro della Giustizia Orlando, il quale, contravvenendo agli impegni assunti si è rifiutato di confrontarsi preventivamente con la magistratura di pace ed ha elaborato un progetto di riforma che disconosce, decisamente ed in maniera inequivoca, la funzione giudiziaria a cui è chiamata la categoria e tutte le principali richieste della stessa (rinnovabilità dei mandati; tutela previdenziale; garanzie ordinamentali di autonomia degli uffici ed indipendenza del giudice) e, nella sostanza, destina buona parte dei giudici di pace in una nuova struttura burocratica interna ai Tribunali (l'Ufficio del processo), che non solo creerà disservizi inimmaginabili agli Uffici del Giudice di Pace, ma addirittura rallenterà lo stesso lavoro del magistrato professionale, il quale dovrà confrontarsi con giudici di pace, tirocinanti, stagisti e quant'altro, così distogliendolo da quelle che sono le funzioni sue proprie (l'esercizio della giurisdizione), all'interno di una visione dell'organizzazione degli uffici vetusta e superata, mirante a burocratizzare la funzione giudiziaria, anzichè snellirla. A tali aberranti propositi di "riforma" si accompagna una politica univoca del Ministero di svuotamento degli Uffici del Giudice di Pace dal personale amministrativo, unico vero organo ausiliare del giudice, necessario a garantire il funzionamento dei servizi essenziali di Giustizia (ricezione atti; tenuta udienze; pubblicazione sentenze, etc...); in particolare, con atti e circolari ministeriali emesse ancor prima dell'entrata in vigore del decreto ministeriale di revisione delle sedi del Giudice di Pace, è stato previsto che appena il 3% del personale amministrativo attualmente in servizio presso le sedi del GdP soppresse o a carico dei Comuni sia destinato alle sedi accorpanti, che assorbiranno tutte le relative competenze, con aumento dei carichi di lavoro che, in numerose sedi, arriverà a superare il 300-400%. L'effetto di una politica così irresponsabile sarà devastante: i Tribunali continueranno ad accumulare ritardi, sempre più gravi, nella definizione delle controversie; gli uffici del Giudice di Pace, privati del necessario ausilio del personale amministrativo, con magistrati distolti presso l'Ufficio del processo e demotivati da un trattamento economico che anzichè premiare la produttività, si baserà sulla mera presenza in Ufficio (ignorando il Ministro, evidentemente, che buona parte del lavoro del giudice, consistente nella redazione delle sentenze e degli altri atti processuali di particolare complessità, viene svolto a domicilio, ove il giudice può avvalersi, a sue spese, di strumenti che gli Uffici non sono assolutamente in grado di fornire), a loro volta non potranno più garantire la rapida definizione dei processi, che oggi costituisce prerogativa esclusiva dei giudici di pace (durata media del processo dinanzi al GdP inferiore ad un anno), e che il Ministro Orlando vuole incomprensibilmente osteggiare, in contrasto con "propositi" di mera facciata. In un quadro così desolante, a nulla serviranno gli ipotizzati strumenti alternativi di composizione delle liti, rilevandosi, da un lato, che l'arbitrato già esiste e dipende, per vincolo di natura costituzionale, da una libera e comune scelta di tutte le parti del processo, laddove la cd. "procedura di negoziazione assistita" già costituisce un preciso dovere deontologico dell'avvocato, il quale non può avviare una causa senza aver prima tentato, assieme all'avvocato della controparte, una risoluzione pacifica della controversia. Per tali motivi l'Unione ha avviato la procedura di raffredamento per la proclamazione dello sciopero nella misura massima consentita dal codice di autoregolamentazione (due settimane di sciopero).

Roma 25 aprile 2014

Il Presidente nazionale Il Segretario Generale

Gabriele Longo Alberto Rossi

(Unione Nazionale Giudici di Pace, comunicato 25 aprile 2014)

Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto