Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Il Ministro Cancellieri risponde alla lettera del CNF

In relazione alla lettera inviata dal Consiglio Nazionale Forense al Ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri,  l'Ufficio stampa del Ministero ha in un comunicato stampa precisato quanto riportiamo di seguito. "Non c'é mai stata, da parte del Ministro Annamaria Cancellieri, alcuna mancanza di rispetto per l'avvocatura né per il ruolo degli avvocati, bensì una reazione, magari un po' colorita, ad una gazzarra messa in scena da un gruppo di avvocati di Napoli che voleva interrompere i lavori di un importante convegno e, in particolare, la relazione del Procuratore Capo di Reggio Calabria. Questo nonostante il Ministro avesse dato la disponibilità ad incontrare gli avvocati alla fine dei lavori del convegno. In seguito ci sono state affermazioni pubbliche del Ministro di condanna per il ruolo negativo delle lobby che frenano l'ammodernamento del Paese. Il Ministro ha parlato di lobby che bloccano le riforme, non di una lobby specifica, né tantomeno di quella degli avvocati. Affermazioni che vengono ribadite e che, come si é visto in questi giorni, fanno parte del sentire comune della stragrande maggioranza dei cittadini italiani. La decisione di non partecipare al confronto programmato per il 3 luglio é stata presa unilateralmente da parte delle organizzazioni di rappresentanza degli avvocati. Il Ministro si é comunque detto pronto a riconvocare l'incontro in tempi brevi. Per quanto riguarda i punti specifici indicati nella lettera del CNF, il Ministro ricorda che l'Avvocatura è stata tenuta sin dall'inizio nel dovuto conto nei progetti di riforma, anche mediante il contributo offerto nelle Commissioni di studio ed elaborazione delle proposte di legge in materia di processo e mediazione civile. Proprio la mediazione civile, introdotta facendo seguito ai forti e chiari stimoli provenienti dall'Europa, é una innovazione che va incontro al duplice obiettivo di ridurre i costi della giustizia per il cittadino e snellire le procedure. La disciplina della mediazione risulta realizzata con radicali novità in ragione delle quali, ancora una volta, viene dato risalto all'avvocato quale più' immediata figura professionale della cultura di composizione delle controversie e, per altro verso, garante delle parti in ordine agli esiti ultimi della risoluzione del conflitto. Tra le radicali novità introdotte va evidenziato il significativo abbattimento dei costi della mediazione, in un contesto nazionale complessivo in cui i costi del servizio giustizia gravano, a differenza degli altri Paesi europei, non tanto sugli utenti ma sulla spesa pubblica in generale, come emerge dalle evidenze statistiche di fonte europea. Infine il Ministro ci tiene a ribadire che la riforma della geografia giudiziaria é stata predisposta nella passata legislatura e viene ora portata a compimento come importante passo che comporta economie di gestione, in termini di risorse umane e materiali, e offre al cittadino un servizio di giustizia più efficiente e meglio organizzato.

Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto