Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Dov'è lecito consumare i pasti in missione?

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLONella gerarchia delle fonti le circolari ministeriali e le note circolari dirigenziali non hanno in genere valore normativo alcuno, ad esse non potendosi annettersi l'effetto di produrre diritto, neppure a livello integrativo. Le circolari possono avere anche contenuto ordinatorio, ma nei soli limiti in cui un potere d'ordine effettivamente configurabile alla luce del rapporto di stretta gerarchia istituito dall'ordinamento superiore e tanto con effetti nei soli riguardi dei sottoposti e purché esista una norma primaria che legittimi la disposizione impartita. Difettando tali condizioni, alle note richiamate deve riconoscersi valenza di mere sollecitazioni a seguire una determinata interpretazione, senza che le stesse possano ritenersi in alcun modo suscettibili di incidere su situazioni giuridiche soggettive derivanti dalle disposizioni di rango primario o regolamentare (come ribadito in varie occasioni dalla giurisprudenza di legittimità, Cass., 9 marzo 2012, n.3757, RV.621927, Cass., 14 febbraio 2002, n.2133, RV.552288). Alla luce di ciò, è lecito domandarsi se una circolare del Tesoro/Finanze, Ragioneria Generale dello Stato (la n. 71 dell'11.9.1992 e altra analoga n. 3 dell'11.7.2003) possa imporre al dipendente statale in missione la consumazione del pasto, per cui è previsto il rimborso della spesa, nella sola località di missione e non in una viciniore, fuori dall'orario di lavoro e senza pregiudizio o limitazione alcuna per la prestazione dell'attività lavorativa medesima. Soccorre al chiarimento l'accoglimento (d.P.R. 7.11.2001), pubblicato nel Bollettino del Ministero della Giustizia (anno 2002, n.3, pag.82), del ricorso straordinario al Capo dello Stato, avanzato da un dirigente ispettore dell'amministrazione giudiziaria, contro il diniego di rimborso delle somme erogate dal ricorrente per la consumazione di alcuni pasti in ristoranti siti in località limitrofe al luogo in cui è stato inviato in missione, diniego conseguente ad un rilievo della ragioneria centrale. Con il ricorso è stata dedotta la violazione delle disposizioni in materia di trattamento economico di missione, che, come risulta dal parere espresso nell'adunanza del 19 dicembre 2000, dalla Terza Sezione del Consiglio di Stato, non prevedono alcun divieto di consumazione pasti in località diverse da quella della missione, mentre la circolare interpretativa della ragioneria viola la suddetta normativa. Nessuna disposizione del d.P.R. 16 gennaio 1978 n. 513 né delle leggi 18 dicembre 1973 n. 836 e 26 luglio 1978 n. 417, sul trattamento di missione, esclude dal rimborso le spese sostenute in località viciniori a quella di missione o impone al dipendente di soggiornare o consumare i pasti esclusivamente nella località di missione; ne consegue che il diritto al rimborso non può essere escluso da una circolare ministeriale (la n. 71 del 1992), che non può in alcun modo incidere su un diritto patrimoniale del dipendente. In relazione alle motivazioni addotte in detta circolare va osservato, che la circostanza che il personale inviato in trasferta debba considerarsi in servizio nella sede di missione per tutta la durata dell'incarico non implica che il dipendente debba necessariamente ed esclusivamente soggiornare nella località della missione, poiché ciò che rileva è la strumenta1ità della spesa rispetto all'incarico espletato, strumentalità che nella specie non è contestata. Quanto all'eventualità di infortuni in itinere va osservato che lo spostamento in località limitrofe a quella di missione concretizzerebbe una tipica ipotesi di rischio elettivo ("quello cioè che, estraneo e non attinente alla attività lavorativa, sia dovuto ad una scelta arbitraria del lavoratore, il quale crei ed affronti volutamente, in base a ragioni o ad impulsi personali, una situazione diversa da quella inerente alla attività lavorativa, ponendo così in essere una causa interruttiva di ogni nesso tra lavoro, rischio ed evento" (cfr., ex plurimis, Cass. 22.2.2012, n. 2642)), non indennizzabile e dunque non gravante sull'erario. In buona sostanza, ritengo che non possa essere limitato, salvo che per il tempo strettamente lavorativo, il diritto del dipendente pubblico inviato in missione continuativa, a potersi liberamente muovere, secondo le personali esigenze, fuori dal territorio del comune di missione.

Alfredo Rovere*

Dirigente Ispettore Ministero della Giustizia

Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto