Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Simona Filippi, difensore civico

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOLa Storia di questi ultimi anni ha dimostrato che nessuna Democrazia è esente dal rischio di violare i diritti fondamentali di coloro che prima di essere cittadini o criminali, sono degli individui. Così laddove lo Stato non è riuscito ad arrivare per fronteggiare la situazione, sono sorte delle iniziative parallele: tra le più importanti vi è sicuramente l'Associazione Antigone, che di recente, ha istituito la figura di un Difensore civico per le persone private della libertà, affinché sia di stimolo e di denuncia di un decennio di insipienza parlamentare. Per saperne, di più abbiamo rivolto qualche domanda alla Dr.ssa Simona Filippi, che lavora da tempo con l'Associazione.

Dr.ssa Filippi, quali sono le attività e gli scopi principali che persegue Antigone? I risultati delle diverse iniziative poste in essere fino ad ora, sono stati soddisfacenti? Lei, in particolare, di cosa Si occupa?

L'Associazione Antigone nasce 22 anni fa nel solco della omonima rivista. E' un'associazione politico-culturale a cui aderiscono prevalentemente magistrati, operatori penitenziari, studiosi, parlamentari, insegnanti e cittadini che a diverso titolo si interessano di giustizia penale. Nell'ultimo periodo, l'Associazione ha fatto partire un'importante campagna per la raccolta di firme per tre proposte di legge di iniziativa popolare contro la tortura, contro la legge sulle droghe, per la legalità nelle carceri. Con la recente sentenza "Torregiani c. Italia" emessa dalla Corte europea dei diritti dell'uomo l'8 gennaio 2013, abbiamo avuto un ulteriore conferma dello stato di illegalità in cui si trovano le carceri del nostro paese. Con questa sentenza infatti l'organismo europeo, ha imposto alle autorità italiane l'assunzione di un piano per le riforme in ambito penale e penitenziario nel nome della protezione della dignità umane. Per chi vuole firmare le tre leggi di iniziativa popolare, si consiglia di consultare il sito dell'associazione www.associazioneantigone.it. All'interno dell'Associazione, io svolgo da circa due anni il ruolo di Difensore civico dei diritti delle persone private della libertà.

Come nasce la figura del Difensore Civico e quali gli obiettivi che si vogliono perseguire? Il Difensore civico ha un ruolo istituzionale? Quale la procedura per ricorrervi?

Antigone ha deciso di istituire la figura del Difensore civico, nel luglio 2009, per tentare di sopperire al vuoto normativo. Come noto, negli ultimi 10 anni è stata istituita la figura del "Garante dei diritti dei detenuti" in molti comuni e regioni mentre tutti i tentativi di far approvare dal Parlamento una legge che istituisse la figura del Garante nazionale sono purtroppo rimasti lettera morta. Per questo Antigone, in modo anche provocatorio, ha deciso di istituire questa figura evidentemente "non istituzionale" volta a tutelare i diritti delle persone detenute in tutte le carceri italiane. In tre anni di attività, il Difensore civico ha seguito 300 casi attraverso un lavoro complicato portato avanti esclusivamente da volontari. I principali campi di intervento del Difensore civico, sono rivolti alla tutela del diritto alla salute, dei rapporti con la famiglia, dunque, le richieste di trasferimento, del rispetto della dignità umana con riferimento alle condizioni di detenzione. Su questo ultimo aspetto, ad oggi sono quasi 2000 i detenuti che si sono rivolti a noi per denunciare le condizioni di detenzione prima davanti alla Magistratura di sorveglianza per poi ricorrere alla Corte europea.

Le condizioni di detenzione nelle carceri italiane sono piuttosto drammatiche e in continuo peggioramento. Quali le iniziative dell'Associazione per fronteggiare la situazione?

Le carceri italiane si trovano in una condizione di totale illegalità determinata innanzitutto dall'annosa questione del sovraffollamento per cui abbiamo circa 68.000 detenuti a fronte di una capienza regolamentare di poco più di 40.000. I numeri parlano chiaro, tra le cause che determinano questi numeri vi è sicuramente la legislazione sulle droghe e la legge così detta ex Cirielli, che ha eliminato qualsiasi forma di beneficio per i recidivi. Cito brevemente alcune delle proposte portate avanti da Antigone per cercare di far fronte a questa situazione: abolizione della Legge ex Cirielli (sopra citata); introduzione della lista di attesa per chi deve entrare in carcere e non vi è posto; introduzione dell'istituto della messa alla prova già esistente nel procedimento minorile; rivisitazione del codice penale partendo da una riduzione delle fattispecie di reato, dall'introduzione di pene alternative, riduzione dei minimi e dei massimi edittali, all'abolizione dell'ergastolo.

Di cosa si occupa l' "Osservatorio nazionale sulle condizioni di detenzione e sull'esecuzione penale" ?

L'Osservatorio sulle condizioni di detenzione ha pubblicato lo scorso anno la nona edizione del rapporto annuale, intitolato "senza dignità". Si è scelto questo titolo proprio per la necessità di azzerare il divario sempre più evidente tra normativa e prassi: nelle galere più che in qualsiasi altro luogo deve essere inequivocabile il messaggio di legalità. L'Osservatorio è frutto di un'attività collettiva, che ha visto impegnate negli anni oltre cento persone. Ogni anno i volontari dell'Osservatorio, su autorizzazione del Ministero della Giustizia, visitano le carceri del nostro paese nel convincimento che nessun luogo pubblico deve mai rimanere oscuro, né tanto meno il carcere.

Vanessa Pinato

Il Difensore civico

Per chi volesse mettersi in contatto con il Difensore civico, questi sono i contatti: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; 06.44363191 (solo il venerdì); Via Silvano 10 fab D, Scala I, 00158 Roma.

Banner

Newsletter

Newsletter

Immagini da In-giustizia 

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto